Fattorie della Berardenga

Comune Castelnuovo Berardenga

OUTDOOR / SENTIERI / CHIANTI

Nelle immediate vicinanze di Castelnuovo Berardenga, ecco un percorso che unisce alcune bellissime fattorie del territorio, ricche di storia e tradizioni.

Da Pacina, le cui origini risalgono all'epoca etrusca, con la sua villa conservata secondo stretta tradizione e sede dei primi movimenti ambientalisti italiani, a Felsina, fattoria sempre ricorducibile all'epoca etrusca, dove nel XII secolo fu documentata la presenza di un ospedale.

Partendo preferibilmente dalla piazza centrale del paese di Castelnuovo, i sentieri 370, 362, 361 e 330 permettono di circoscrivere un prezioso lembo di territorio, all'interno del quale si elevano le forme di due fortilizi le cui origini risalgono ai primi secoli successivi all'anno mille: Valcortese, citato fin dal 1030 per la presenza di un ospedale, e Orgiale, nominato per la prima volta all'inizio del XII secolo.

Il percorso può essere abbreviato con due varianti, utilizzando i sentieri 363 per la prima e 363 e 363A per la seconda, creando due anelli più piccoli della lunghezza rispettivamente di 9,5 e 7,5 km che consentono di attraversare, in entrambi i casi, boschi dal fascino indescrivibile, fino a raggiungere fattorie ricche di storia e tradizione.

Punti di interesse

Numerose le emergenze storiche e architettoniche che si trovano lungo il percorso, le sue varianti o discostandosi leggermente dai tracciati segnati: la fattoria di Pacina, i castelli di Orgiale e Valcortese, la tenuta di Castell'in Villa e quella di Felsina, fino a raggiungere il capoluogo, con la maestosa Villa Chigi Saracini, la torre dell'orologio ed il caratteristico centro storico che si sviluppa nella parte più alta del paese.

Percorso:
Dettagli Tecnici:
  • Località di Partenza: Castelnuovo Berardenga, oltre alle varie località che si trovano sul percorso
  • Come arrivare: In Auto
  • Località di arrivo: percorso ad anello
  • Accesso: Castelnuovo Berardenga è raggiungibile da sud attraverso il raccordo autostradale Siena-Bettolle, uscendo a Castelnuovo Berardenga e proseguendo in direzione nord per circa 2,5 km. Da nord, attraverso la SP484 dei Castelli del Chianti. le altre località sono raggiungibili dalla viabilità locale
  • Livello di difficoltà: E - Escursionistico
  • Eventuali criticità: Strade bianche, sentieri di bosco e stradoni di vigneto, nessuna difficoltà particolare.
  • Requisiti esperienza: Media
  • Tempo di Percorrenza: 3.30 ore
  • Lunghezza: 11,8 km
  • Ascesa Totale: 445m
  • Discesa Totale: 445m
  • Altezza Massima: 420m sul mare
  • Altezza Minima: 235m sul mare
  • Segnaletica: segnaletica CAI (strisce bianco e rosse) e pannelli descrittivi
  • Periodo più adatto per affrontare il percorso: da primavera ad autunno
  • Equipaggiamento necessario: scarpe da trekking
  • Operatori che offrono servizi turistici accessori al percorso:
    - Chianti Bicycles
    - Il Pozzo della Citerna
    - La Foresteria dell'Aia
    - Villa Curina
    - Castello di Orgiale
    - Felsina
    - Castell'in Villa
    - Allegretti
    - Poggio Bonelli
    - Fornaci di Sotto
    - Pacinina
    - Palazzetti
    - Podere Calcinaia
    - Podere San Quirico
07-fattorie-della-berardenga
Galleria:

Altri articoli

Lasciati ispirare dalle leggende, dalle storie, dalle mille eccellenze di questa terra       nel cuore verde della Toscana.

Scroll to Top