Living Lab 2022 con oltre 50 operatori turistici del Chianti

I temi affrontati sono stati turismo Active, Slow, Arte e Cultura
1 living lab chianti

Turismo Active, Slow, Arte e cultura: sono stati questi i temi dei 3 Living Lab che l’Ambito Turistico Chianti ha organizzato a gennaio 2022 per gli operatori turistici dei 6 comuni: Barberino Tavarnelle, Greve in Chianti, Castellina in Chianti, Radda in Chianti, Castelnuovo Beradenga e San Casciano in Val di Pesa.

L’obiettivo dei tavoli di confronto era la condivisione e la definizione di nuovi prodotti turistici del Chianti, valorizzando l’offerta attraverso il coinvolgimento di pubblico e privato.

Il lavoro di preparazione dei Living Lab era iniziato nei mesi di novembre e dicembre con incontri in presenza e contatti da remoto con gli operatori turistici di tutti i comuni.

I 3 Living Lab hanno coinvolto oltre 50 operatori turistici: Agenzie e Tour Operator, Guide Turistiche, Uffici IAT, Musei, Strutture Ricettive (Alberghiere ed Extra-Alberghiere), Università impegnate in tavoli di lavoro sull’Ambito (Via Romea Sanese e altri cammini) e rappresentanti degli Enti Pubblici.

Gli incontri si sono svolti in remoto a causa del perdurare dell’emergenza pandemica.

  • 11 Gennaio 2022 Prodotto turistico Active.
    L’incontro è stato dedicato al tema del turismo sportivo, outdoor e turismo natura. Il laboratorio ha visto la partecipazione di circa 30 operatori. Tra i temi affrontati la definizione del prodotto Bike e Cammini.
  • 18 Gennaio 2022 Prodotto turistico Slow.
    L’incontro è stato dedicato al tema del turismo lento, della scoperta del territorio, del Benessere e dell’Enogastronomica. Il laboratorio ha visto la partecipazione di 21 operatori turistici. Tra i temi affrontati la creazione di un pacchetto legato ai cammini con esperienze dedicate.
  • 25 Gennaio 2022 Prodotto turistico Arte & Cultura.
    L’incontro è stato dedicato al tema Short Break, Viaggi d'Arte ed Eventi Culturali. Il laboratorio ha visto la partecipazione di 30 operatori. Sono state elaborate proposte di prodotto legate ad eventi per destagionalizzare l’offerta turistica.

I Living Lab hanno rappresentato solo la prima tappa del percorso partecipativo che Ambito e operatori stanno portando avanti insieme.
Il prossimo step sarà formalizzare le proposte emerse durante gli incontri, creando pacchetti da poter promuovere e commercializzare nelle prossime fiere turistiche.

Grazie alle nuove disposizioni in materia di promozione turistica possiamo finalmente avere un confronto chiaro e produttivo tra operatori e amministratori - ha commentato Roberto Ciappi, sindaco del comune San Casciano Val di Pesa, capofila dell’ATO Chianti - Un grande strumento per unire le diverse esperienze e competenze. Quella che stiamo attraversando è una fase molto difficile per il mondo del turismo, dobbiamo riuscire a sfruttare questo momento per ripensare e rimodellare l’accoglienza nel Chianti

Tutti gli operatori che volessero essere coinvolti nel lavoro dell'Ambito possono consultare i materiali nella sezione dedicata o inviare una mail a backoffice@atochianti.it per chiedere di partecipare ai prossimi incontri.

Scroll to Top